NEWS

La tecnologia assistiva nella riabilitazione delle gravi disabilità, workshop al Presidio Ospedaliero ad Alta Specialità “Fondazione San Raffaele"

posted by Fondazione San Raffaele il 04 Novembre 2019

Il prossimo 7 novembre, in occasione del Mese del Benessere Psicologico, il Presidio Ospedaliero ad Alta Specialità “Fondazione San Raffaele” a Ceglie Messapica ospiterà, il workshop dal titolo: “L’impiego della tecnologia assistiva nella riabilitazione delle gravi disabilità. Percorsi terapeutici HIGH TECH e HIGH TOUCH: i ruoli dello psicologo nel continuum delle cure dell’ospedale al domicilio”.

L’iniziativa, promossa dall’Ordine degli Psicologi Regione Puglia, in collaborazione con la Fondazione San Raffaele, l’Associazione In.Di.C.A e l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, nasce con l’obiettivo di promuovere il benessere psicologico, “stato nel quale l’individuo è in grado di sfruttare al meglio le sue capacità cognitive ed emozionali per rispondere alle esigenze della vita quotidiana, stabilire relazioni soddisfacenti e mature con gli altri, adattandosi costruttivamente alle condizioni esterne ed ai conflitti interni. Benessere quindi per coltivare i propri interessi, curare le proprie passioni, rinsaldare i rapporti umani.” Così ha affermato il Dottor Antonio di Gioia, Presidente dell’Ordine Psicologi Regione Puglia.

Il workshop, aperto sia al pubblico esterno sia a quello interno, si propone di indagare, attraverso i diversi interventi previsti nella giornata, l’utilizzo della tecnologia assistiva nel corso della riabilitazione di gravi disabilità, attraverso il confronto aperto fra le diverse figure professionali operanti nel settore.

“L’evento rappresenta per la Fondazione San Raffaele un’ulteriore occasione di valorizzazione dell’approccio multidisciplinare in ambito riabilitativo intensivo neurologico e che sottolinea, in questo caso, il ruolo del neuropsicologo all’interno del team riabilitativo, dalla fase di postacuzie alla presa in carico territoriale”, ha evidenziato la Dottoressa Crocifissa Lanzilotti, Primario del Presidio Ospedaliero ad Alta Specialità “Fondazione San Raffaele”. “In questo ambito, la cura delle gravi e multiple disabilità si arricchisce di tecnologie assistive e programmi dedicati particolarmente interessanti ed unici nel loro genere per un migliore approccio terapeutico a fronte di gravi deficit motori e cognitivi.

A tal proposito saranno rappresentati gli interventi riabilitativi effettuati con l’utilizzo delle microtecnologie assistive nell’ultimo decennio e le innovazioni apportate recentemente attraverso il Progetto In.Di.C.A.